FORMAZIONE
Corso diMiglioramento Genetico Partecipativo e Genere per i Ricercatori Palestinesi, Amman,Jordan  (1-5 Novembre, 2009)
100_2920 (2).JPGDSCF6939 (2).JPG
Al corso hanno partecipato 12 ricercatori divari Dipartimenti del Ministero dell’Agricoltura. 

Il corso si e’ svolto secondo il programmaseguente:  

1° novembre: 
- 08:00-09:00 Registrazione, benvenuto,presentazione dei           partecipanti 
- 09:00-09:30 Introduzione e aspettative deipartecipanti 
- 09:30-11:00 Interazione Genotipo x Ambiente(S. Ceccarelli)
11:30-13:00 Selezione e Ambiente per cui si seleziona 
   (S. Ceccarelli) 
- 14:00-15:00 Strategie di selezione (S.Grando) 
- 15:00-15:30 Miglioramento Genetico eAdattamento 
   (S. Grando)
16:00-17:00 Perché il Miglioramento GeneticoPartecipativo        (PPB)?  (S. Grando)  

2 novembre: 
- 08:30-10:00 Implementazione di un programma PPB 
  (S. Ceccarelli) 
- 10:30-11:30 Un modello di programma PPB (S.Grando) 
11:30-12:30 Progettazione e analisi dei dati(S. Ceccarelli) 
- 13:30-15:00 Problemi organizzativi (S.Ceccarelli) 
- 15:00-16:00 Genere e PPB (P.Biermayr-Jenzano) 
- 16:30-17:30 Il mainstreaming di genere/lacostruzione sociale    del genere (P. Biermayr-Jenzano) 

3 novembre:
- 08:30-10:00 Istituzionalizzazione e scalingup (S. Grando) 
- 10:30-11:30 Ruolo dell’Extension Service (S.Ceccarelli) 
- 11:30-12:30 Produzione del Seme, Registrazionedelle varietà,    Adozione (S. Ceccarelli) 
- 13:30-15:00 Costo e Benefici in un programma PPB 
   (Y. Mustafa)
15:30-17:00 Analisi costi benefici (Y.Mustafa)  

4 novembre: (coordinato dal Dr. Al Yassin) 
- Visita al campo: incontro con gli agricoltorie partecipazione a     discussioni; 
- Come organizzare gli incontri con gliagricoltori;        
- Interviste ad agricoltori.  

5 Novembre: 
- 08:30-11:30 Discussione di gruppo sullosviluppo di una             strategia di PPB (S. Ceccarelli) 
- 12:00-13:30 Valutazione del corso (S. Grandoe P. Biermayr-       Jenzano)
Corso di Miglioramento Genetico Partecipativo, 
Nanning, China (18 - 22 Gennaio 2010)
IMG_1755 (1).JPGIMG_1813 (1).JPGIMG_1818 (1).JPGIMG_1821 (1).JPG
Il corso é statoorganizzato dal Dr Yiching Song del Center for Chinese Agricultural Policy(CCAP) e si e svolto presso il Guangxi Maize Research Institute, Nanning,Guangxi, China.  

E’ stato frequentato da 16participanti provenienti da sei Istituti di Miglioramento Genetico da treprovince. Tutti i partecipanti si occupano di mais tranne uno che si occupa diriso. Un Istituto si occupa di politiche agricole.  

Programma:   

Lunedi 18 gennaio 
- 08:00-08:30 Benvenuto eintroduzione: Obiettivi del Corso 
- 08:30-10:00 Installazionedel software 
- 10:30-11:30Caratteristiche principali di un programma 
   PPB11:30-12:30 Esempi diraccolta dati  
- 13:30-15:30 Provereplicate per le fasi iniziali di un programma        PPB16:00-17:00 Disegni ablocchi incompleti  

Martedì 19 gennaio 
- 08:30-10:00 Introduzione aGenstat e all’analisi spaziale 
- 10:30-17:00 Analisi deidati con Genstat  

Mercoledì 20 gennaio
- 08:30-17:00 Applicazione diGenstat ai dati dei partecipanti 

Giovedi 21 gennaio
- 08:30-10:00 Interazione Genotipox Ambiente con il softare           GGEbiplot 
- 10:30-12:00 Analisi dellepreferenze degli agricoltori con il softare   GGEbiplot 
- 13:30-17:00 Applicazionedel il softare GGEbiplot ai dati dei              partecipanti  

Venerdì 22 gennaio
- 08:30-12:00 Discussionesui disegni sperimentali per la stagione     2010 
- 13:30-15:30 Discussionegenerale 
- 16:00-17:00 Valutazionedel corso
Corso di Miglioramento Genetico Partecipativo, 
Addis Ababa, Etiopia (17-22 Maggio 2010)
image006 (1)
Dodici ricercatori Etiopihanno partecipato al corso di formazione e alcuni di loro hanno portato ipropri dati. 

Il corso hariguardato i seguenti argomenti: 

1. Introduzione (biodiversità, cambiamenticlimatici) e                             definizioni; 
2. Miglioramento genetico (Autogame, Allogame, a                                 riproduzione vegetativa); 
3. Miglioramento Genetico partecipativo (PPB e PVS); 
4. Un modello generale di PPB; 
5. Aspetti organizzativi(criteri per identificare localitá e utenti, la           partecipazione delle donne,tipo di partecipazione, scelta del             materiale genetico, scelta dei metodi di miglioramento; quando         iniziare la partecipazione degli agricoltori, nominare le varietà,           gestione degli esperimenti nei campi degli agricoltori; 
6. Selezione, visiteagli agricoltori, gestione della fase di                           transizione, condivisione e diffusionedei risultati; 
7. Disegni sperimentali e analisi statistiche; 
8. Produzione diseme e rilascio delle varietá; 
9. Quadro Internazionale (Il Trattato FAO sulgermoplasma e la             relazione speciale delle Nazioni Unite sul diritto al cibo).
Corso di Miglioramento Genetico Partecipativo, 
Perth, Australia (22 Nonembre - 3 Dicembre  2010)
AustraliaAustralia2Australia1
Il corso è stata inauguratoil 22 Novembre 2010 dall'On. Terry Redman, Ministro dell'Agricolturae dell'Alimentazione del western Australia (WA), e dai rappresentanti del FondoCrawford (Mr Terry Enright), della Grain and Research Development Commission(GRDC) (Neil Young), dell’Universitá della Western Australia (UWA) (Prof WillieErskine), dal Direttore dell’International Centre for Plant Breeding, Educationand Research (ICPBER), Prof. Hans Lambers, Head of School of Plant Biology, edal Prof Kadambot Siddique, Direttore of the UWA Institute of Agriculture.  

La chiusura del corso conla consegna dei certificati è stata fatta da parte del Fondo Crawford (Dr EricCraswell), ACIAR (Dr Paul Fox), GRDC, UWA, ICPBER e UWA.  

Il Miglioramento Genetico Partecipativo, che in questo corso é statochiamato collaborativo (CB), mira a migliorare l'efficienza dei programmi dimiglioramento genetico nel mondo in via di sviluppo in particolare in quelleterre marginali non toccate dalla Rivoluzione Verde. L'attenzione del corso siè concentrata su come ottimizzare l'interazione con gli agricoltori neiprogrammi di miglioramento genetico, e sul miglioramento dei disegnisperimentali e dell'analisi statistica per la selezione di varietà migliorateche portino a incrementi di produttività e ad una più rapida diffusione delle nuovevarietà.  

Obiettivi del corso: 
- Aumentare la comprensione del MiglioramentoGenetico                 Partecipativo da parte dei partecipanti 
- Introdurre approcci al MiglioramentoGenetico Partecipativo utili     per l'adozione delle nuove varietá. 
- Aumentare la precisione degliesperimenti nei campi degli               agricoltori con migliori disegni sperimentali eanalisi statistiche 

Partecipanti:
Ci sono stati oltre 20 partecipanti al corso - tutti esperti dimiglioramento genetico delle piante provenienti da diversi paesi in via disviluppo: Afghanistan, Bangladesh, Cina, Timor Est (3), Etiopia, India (2),Indonesia (2), Iran, Nepal e Tanzania - insieme a sei ricercatori australiani. Il20% dei partecipanti erano donne. I partecipanti lavorano con un gruppo altamentediversificato di piante coltivate: grano, albero della gomma, mais, lenticchie,orzo, manioca, arachidi, colza, riso, patate dolci, mandorle, veccia eJatropha.  

Co-sponsorizzazione: 
Oltre al Fondo Crawford,co-sponsors del corso sono stati l’Australian Centre for InternationalAgricultural Research (ACIAR), la Grains Research and Development Corporation(GRDC), l’International Center for Agricultural Research in the Dry Areas (ICARDA),Siria e l’International Centre for Plant Breeding, Education and Research/ Universityof Western Australia. I partecipantiprovenienti da Cina, Iran e Indonesia (2) hanno coperto le loro spese con altrefonti.  

Programma:
I temi principali del corso sono stati il ​​concetto di MiglioramentoGenetico Partecipativo, e il miglioramento dei disegni sperimentali e analisi statisticheper gli esperimenti condotti nei campi degli agricoltori. Il dottor SalvatoreCeccarelli è un esperto mondiale riconosciuto nel primo tema, mentre il gruppodi esperti di statistica australiano (rappresentato dal dott Alison Smith) éleader mondiale nel secondo. Il programma è stato organizzato attorno a questidue temi interconnessi con il dottor Salvatore Ceccarelli come presentatorechiave e con la partecipazione di diversi relatori invitati. 

L'intero corso èstato altamente interattivo e partecipanti hanno avuto la possibilità di fareriferimento alle loro situazioni specifiche e di utilizzare una vasta gamma disoftware per analizzare i dati provenienti sia da ricerca  partecipativa che da ricerca convenzionale. Lasede principale del corso è stata organizzata con diversi tavoli separati permassimizzare le interazioni all'interno di piccoli gruppi di persone conbackground differenti. Le lezioni dei relatori invitati hanno avuto luogo in un'auladiversa per un pubblico più ampio. I partecipanti hanno analizzato i propridati con diversi tipi di analisi sui propri dati e hanno presentato unmini-seminario su un aspetto del loro lavoro.  

Un giorno é stato dedicato ad una visita ai campi a Wongan Hills (3 ore inautobus) per avere una conoscenza di base della cerealicoltura in WA (in unanno di siccità), per interagire con i ricercatori e coltivatori in WA, e pervedere i dettagli di un programma di miglioramento genetico di una dittaprivata. 

Persone coinvolte nel corso ·         
- La maggiorparte del corso é stata condotta dal Dr Salvatore           Ceccarelli 
- Dr ChrisJohansen CLIMA, UWA 
- Dr Harry Nesbitt (CLIMA/Seeds of Life project) 
- Professor RobMelis, Professora Associato in Miglioramento           Genetico presso l’African Centerfor Crop Improvement (ACCI)         all’Universitá di KwaZulu Natal
- Dr Alison Smith 
- Prof WallaceCowling 
- Dr Ken Flower 
- Ms Susan Hall 
- Dr CameronBeeck
Miglioramento Genetico Partecipativo,
Per i più piccoli - Italia Friuli - 2010
IMG_8041 (1).JPGIMG_8042.JPGImmagine1Immagine2
In costruzione...
Corso di Miglioramento Genetico Partecipativo, 
University of KawaZulu-Natal, Sud Africa (2010 - 2011)
IMG_2241 (1).JPG
Il corso si é svolto perdue anni consecutivi.  
In entrambi gli anni ipartecipanti al corso sono studenti Africani che svolgono il loro corso dilaurea presso l’ACCI (African Center for Crop Improvement o Centro Africano peril Miglioramento Genetico)  

Il corso ha riguardato iseguenti argomenti: 

1. Introduzione (biodiversità, cambiamenti climatici) e definizioni; 
2. Miglioramento genetico (Autogame, Allogame, a riproduzione         vegetativa); 
3. MiglioramentoGenetico partecipativo (PPB e PVS); 
4. Un modello generale di PPB; 
5. Aspetti organizzativi(criteri per identificare localitá e utenti, la          partecipazione delle donne,tipo di partecipazione, scelta del            materiale genetico, scelta dei metodi di miglioramento;quando        iniziare la partecipazione degli agricoltori, nominare le varietà,          gestione degli esperimenti nei campi degli agricoltori; 
6. Selezione, visiteagli agricoltori, gestione della fase di transizione,     condivisione e diffusionedei risultati; 
7. disegni sperimentali e analisi statistiche; 
8. Produzione diseme e rilascio delle varietá; 
9. Quadro Internazionale (Il Trattato FAO sulgermoplasma e la            relazione speciale delle Nazioni Unite sul diritto al cibo.
Corso di Miglioramento Genetico Partecipativo, 
Eldoret, Kenia (2012)
IMG_0182 (1)
Ricercatori Kenioti adEtiopi hanno partecipato al corso di formazione.  

Il corso ha riguardato iseguenti argomenti:   

1. Miglioramento Geneticopartecipativo (PPB e PVS); 
2. Un modello di PPB dausare nel sorgo (Kenia) e nel tef (Etiopia); 
3. Preparazione diesperimenti di miglioramento genetico                        partecipativo; 
4. Raccolta e analisistatistica dei risultati.
 
Corso diFormazione in Agricoltura Biologica, Dehradun, India (Settembre, 2012,2013, 2014)
_untitled_ 1161 (1)_untitled_ 1110 (1)
Questo é un corso di formazione ricorrente che va sotto il nome“ A-Z of Organic Agriculture  

Dr. Vandana Shiva é il Direttore delcorso e il Dr. Vinod Kumar Bhatt é il Vice-Direttore.

Programma:            

1° Giorno: Che cosa è il seme (Dr. VandanaShiva) 
2° Giorno: Emenrgenza Seme -  OGM e brevetti (Vandana Shiva,)
3° Giorno: Salvare i Semi/ Custodi di Semi/Banche di Semi (Dr.            Salvatore Ceccarelli & Dr. Vandana Shiva) 
4° Giorno: Miglioramento Genetico Partecipativo (Dr. Salvatore           Ceccarelli) 
5° Giorno: Miglioramento GeneticoPartecipativo (Dr. Salvatore          Ceccarelli)  

I dettagli diquesto corso si trovano: http://www.navdanya.org/earth-university/courses-in-2015-16http://www.hummingbirdproject.org/regions/navdanyas-z-organic-agriculture-agroecology-2013/ 
Corso diMiglioramento Genetico Partecipativo, Paro, Bhutan (30 Settembre - 4 Ottobre2013)
bhutanridimensBhutanridimensio
Al corso hanno partecipato 20 ricercatori, inparte dal National Biodiversity Centre, Bhutan e in parte da altre Istituzioni. 

Il corso si é svolto in cinquegiorni secondo il programma seguente:   

1°giorno: 
- Introduzione e definizioni; 
- Prospettiva storica; 
- Miglioramentogenetico: 
- Autogame, Allogame, a riproduzione vegetativa); Chi è il                 miglioratoregenetico?; 
- Miglioramento genetico partecipativo (PPB); 
- Selezione Partecipativa divarietá (PVS); 
- Un modello generale di Miglioramento genetico partecipativo; 
- Il Miglioramentogenetico partecipativo decentralizzato.  

2°giorno: 
- Come iniziare: problemi organizzativi; 
- Scelta deicriteri per identificare ambienti di destinazione e           target di utenti; 
- Sceltadell'ambiente di destinazione e degli utenti; 
- Tipo di partecipazione; 
- Sceltadel materiale genetico; 
- Scelta del metodo di miglioramento; 
- Quandopartecipazione degli agricoltori dovrebbe iniziare;            come chiamare le nuove varietà; 
- Gestione dei campi degli agricoltori; 
- Selezione da parte degli agricoltori; visiteagli agricoltori; 
- Gestire la fase di transizione; Condivisione e diffusione dei            risultati  

3°giorno:
- Raccolta Dati; 
- Disegni sperimentali per il PPB; 
- Preparazionedei file di dati e Data Entry; 
- La randomizzazione: Alphanal, DIGGer; 
- Combinareesperimenti diversi; 
- Prove non replicate o parzialmente replicati; 
- Aggiornamentodi un file per l'analisi dei dati: le prove non           replicate; 
- L'analisi spazialedi prove non replicate; aggiornamento di un       file per l'analisi dei dati: provereplicate in righe e colonne; 
- Analisi spaziale di prove replicate in righe ecolonne; 
- Analisi dei dati di prove replicate con ALPHANAL; 
- Importazione deirisultati delle analisi; 
- Discussione dei risultati e selezione finale degliagricoltori.  

4 °giorno: 
- Interazione Genotipo x Ambiente; 
- GGEbiplot software; 
- Analisi di dati da molti ambienti utilizzando il software                   GGEbiplot; 
- Interazioni Genotipo x Localitá e Genotipo x Caratteri in diversi   esperimentidi PPB; 
- Relazioni tra caratteri; 
- Criteri di selezione degli agricoltori.  

5°giorno: 
- Miglioramento genetico evolutivo; 
- Esercitazione praticacon i dati dei partecipanti; 
- Progettazione di prove PPB rilevanti per ipartecipanti; 
- Progettazione di un programma di miglioramento genetico           evolutivo.
Corso di Miglioramento Genetico Partecipativo, 
Manila, Filippine (13-18 Gennaio 2014)
IMG_0862 (1).JPG
Corso di Miglioramento Genetico Partecipativo,Manila, Filippine (13-18 gennaio 2014) Il corso e’ stato condotto per lo staff di SEARICE(Southeast Asia Regional Initiatives for Community Empowerment) una ONG chepromuove la conservazione delle risorse genetiche da parte delle comunitá(SEARICE, e il loro uso sostenibile.  

Dodici membri di Searice hanno partecipato al corsoche si e’ svolto secondo il programma seguente: 

1°giorno: 
- Introduzione e definizioni; Prospettiva storica; 
- Miglioramento genetico: Autogame, Allogame, a riproduzione         vegetativa); 
- Chi è il   miglioratoregenetico?; Miglioramento genetico                   partecipativo (PPB); 
- Selezione Partecipativa divarietá (PVS); 
- Un modello generale di Miglioramento genetico partecipativo; 
- Il  Miglioramentogenetico partecipativo decentralizzato. 
  
2°giorno: 
- Come iniziare: problemi organizzativi; 
- Scelta deicriteri per identificare ambienti di destinazione e target   di utenti; 
- Sceltadell'ambiente di destinazione e degli utenti; 
- Tipo di partecipazione; 
- Sceltadel materiale genetico; 
- Scelta del metodo di miglioramento; 
- Quandopartecipazione degli agricoltori dovrebbe iniziare; 
- Come chiamare le nuove varietà; 
- Gestione dei campi degli agricoltori; 
- Selezione da parte degli agricoltori; visiteagli agricoltori; 
- Gestire la fase di transizione; 
- Condivisione e diffusione deirisultati.  

3°giorno: 
- Raccolta Dati; 
- Disegni sperimentali per il PPB; 
- Preparazionedei file di dati e Data Entry; 
- La randomizzazione: Alphanal, DIGGer; 
- Combinareesperimenti diversi; 
- Prove non replicate o parzialmente replicati; 
- Aggiornamentodi un file per l'analisi dei dati: le prove non               replicate; 
- L'analisi spazialedi prove non replicate; 
- Aggiornamento di un file per l'analisi dei dati: provereplicate in       righe e colonne; 
- Analisi spaziale di prove replicate in righe ecolonne; 
- Analisi dei dati di prove replicate con ALPHANAL; 
- Importazione deirisultati delle analisi; 
- Discussione dei risultati e selezione finale degliagricoltori.  

4 °giorno: 
- Interazione Genotipo x Ambiente; 
- GGEbiplot software; 
- Analisi di dati da molti ambienti utilizzando il software GGEbiplot; - Interazioni Genotipo x Localitá e Genotipo x Caratteri in diversi       esperimentidi PPB; 
- Relazioni tra caratteri; criteri di selezione degli agricoltori.  

5°giorno: 
- Miglioramento genetico evolutivo; 
- Esercitazione praticacon i dati dei partecipanti; 
- Progettazione di prove PPB rilevanti per ipartecipanti; 
- Progettazione di un programma di miglioramento genetico             evolutivo.
Manuale di Tecniche di Miglioramento Genetico Partecipativo

Salvatore Ceccarelli
Scrivi al Prof. Salvatore Ceccarelli
Vandana Shiva: dalla parte degli ultimi
Copyraight 2015 AvventuraMarche - Privacy
60021 Camerano (AN) - P.IVA 02377840422
Lascia un commento
Create a website