Olio di Palma.....NO GRAZIE..!!!
Rai 3 - Report del 03/05/2015

Olio di Palma
Vedi prima parte del video e poi
cliccare a lato del menù la voce:
- "Se questa è sostenibilità"

Dietro il 50% delle etichette dei prodotti industriali e la generica dicitura "Grassi Vegetali" c'è l'olio di palma.....

OlionutellaOlioorangoOlioprodottiOlioprodotti1
ForestaOliocampiOlioruspaOlioorango1
L'Indonesia il principale fornitore di olio di palma, ha tagliato e poi bruciato foreste pluviali pari alla superfice di Italia, Svizzera e Austria. Ogni ora sparisce l'equivalente di 300 campi di calcio di foresta nel sud-est Asiatico, a causa dei commercianti del legno, che poi lasciano spazio alle piantagioni di palma per la produzione di olio... 
Green di Patrick Rouxel: La Follia dell'Olio di Palma

Non ci sono parole in questo documentario di Patrick Rouxel, solo immagini e suoni: le scene spaventose della distruzione della foresta pluviale indonesiana ed i lamenti degli oranghi, agonizzanti a terra per la mancanza di cibo e riparo, caricati in sacchi di stoffa e trasportati in piccole strutture dove qualcuno tenta di salvarli. Si abbattono gli alberi, si brucia il terreno, si distruggono gli animali per creare coltivazioni intensive di palme da olio. 

Il documentario prende il nome da Green, orango femmina le cui immagini di degenza in un lettino, attaccata ad una flebo, accompagnano lo spettatore di questa sorta di preghiera laica che scuote le nostre convinzioni sui consumi e sulle nostre responsabilità. La catena delle conseguenze è molto lunga, è vero: fra la morte di decine di migliaia di oranghi, il rischio di estinzione degli elefanti, la scomparsa delle tigri, la distruzione della bio diversità ed il nostro carrello della spesa, passano migliaia di chilometri, centinaia di lavoratori, mille trasformazioni e tante pubblicità. Ma il collegamento c’è e Rouxel ce lo butta in faccia, senza mezze misure e solo con la forza delle immagini e di un montaggio che fa quello che dovrebbe davvero fare: raccontare una storia.

L’olio di palma è il primo olio vegetale per tonnellate prodotte nel mondo, secondo solo a quello di soia. E’ presente nei dolci, nelle merendine confezionate, nei cosmetici e in quello che viene definito bio diesel ma che di bio non ha proprio niente, tanto che anche la United States Environmental Protection Agency (EPA) lo ha tolto dalla lista dei combustibili che possono essere definiti ecologici. Anche l’industria della carta e del legno hanno il loro ruolo in questo documentario, perché è dalla cellulosa degli alberi abbattuti che si ottiene la nostra carta per le stampanti, per i giornali, per i cartelloni pubblicitari, per le confezioni dei prodotti che compriamo ed è sempre da quegli alberi che si ottengono alcuni dei più pregiati parquet delle nostre case (come quello di teak, per esempio). 

L’Indonesia è lontana, ma non troppo. “Green” ha come merito, non solo quello di essere un bel documentario, ma anche di mettere in chiaro una delle accezioni più terribili del termine “globalizzazione”: quello che sta accadendo in quella parte di mondo (e non solo) ci riguarda molto da vicino, perché, come scrive lo stesso Rouxel nei titoli di coda del documentario “per la distruzione della foresta pluviale si ringraziano i consumatori di tutto il mondo”, i consumatori non consapevoli, aggiungiamo noi. 

E’ possibile vedere il documentario direttamente dal sito http://www.greenthefilm.com/. 

Federica Giordani

Vegolosi.it - Leggi su: http://www.vegolosi.it/?p=3254


Da dove viene l'olio che usa l'uomo più ricco d'italia....

L'olio di palma viene usato in diversi prodotti sia alimentari che cosmetici....Se avete la pazienza di vederlo tutto il video, le immagini parlano da sole...L'uomo come al solito fa grandi affari nella deforestazione, vende legname, vende terra coltivabile, ci piantano le palme che poi producono olio per le merendine, creme, dolci, uova e cioccolata varia...Le aziende implicate sono molte una fra tutte è la Kinder e altre che sono elencate nella parte finale del documentario...

Io credo che potremmo fare qualcosa se non altro non acquistare prodotti che utilizzano olio di palma 

...Agli animali viene espropriato il territorio, la loro casa, la loro fonte di cibo e sopravvivenza e questo suscita in me grande compassione ma anche grande rabbia... Quelle povere scimmie che muoiono ogni giorno perchè ogni giorno l'uomo deforesta e le caccia in malo modo...compresi elefanti e altri animali che senza foresta non sopravvivono...
OGNI VOLTA che... OLIO DI PALMA - NO GRAZIE. 

Spot per la sensibilizzazione ambientale e alimentare.

Lo spot del Liceo Carlo Montanari di Verona che si è aggiudicato il Primo Premio del Concorso "L'alfabeto di Enzo" promosso da ProgettoMondo MLAL in ricordo di Enzo Melegari, storico presidente della ONG. Ecco la motivazione: "Uno spot di buona efficacia comunicativa, dal linguaggio diretto e chiaro e dal ritmo incalzante, che riesce, pur nella estrema sintesi, a veicolare messaggi importanti sugli stili di vita responsabili partendo da gesti quotidiani. 

E utilizza anche l'ironia per parlare di temi seri, come le conseguenze di ogni nostra scelta alimentare". Lo spot "Ogni volta che... Olio di palma? No grazie!", è stato realizzato dai ragazzi del Liceo Montanari nell'ambito del Progetto S.O.S. (Scuola Orientata alla Sostenibilità) sostenuto da World Biodiversity Association onlus e dal Centro Servizi per il Volontariato di Verona. 

Regia: Mauro Vittorio Quattrina. 

Testi e consulenza scientifica: Gianfranco Caoduro.
Oliogeo
RAI 3 - Geo del 23/05/2015

Olio di Palma...Vai al Video
Olio di palma: Astra rade al suolo la foresta in Indonesia

Le aziende dell'olio di palma contunuano a radere al suolo le foreste pluviali indonesiane. Le prove sono state raccolte in un video. Negli ultimi anni diverse società hanno assunto impegni importanti per fermare la deforestazione nelle loro catene di fornitura. Ma è davvero difficile che la produzione di olio di palma avvenga nella salvaguardia delle foreste pluviali originarie. E' molto più semplice che le aziende dell'olio di palma continuino ad arricchirsi rapidamente sfruttando le risorse naturali.

Anche se la maggior parte delle società dell'olio di palma hanno concordato di tenere a freno le loro operazioni di deforestazione, le foreste vengono ancora rase al suolo in Indonesia. Un video girato dal gruppo di attivisti Forest Heroes mostra i risultati di ciò che accade alle foreste per fare spazio alle coltivazioni di palme da olio.Secondo Forest Heroes, l'azienda responsabile di questo atto di deforestazione è Astra Agro Lestari. Proprio questa azienda avrebbe annunciato di voler mirare alla produzione di olio di palma senza deforestazione, ma non avrebbe fatto in realtà una chiara promessa di fermare il taglio degli alberi.

Gli attivisti hanno ben poca influenza sulle imprese agricole, ma possono intervenire sulle aziende agroalimentari ad esse associate. Così hanno dato il via a proteste che li hanno visti manifestare travestendosi da elefanti, per difendere gli animali di Sumatra dalla deforestazione. Forest Heroes è uno dei sette gruppi ambientalisti che stanno cercando di cambiare il comportamento di Astra rispetto alla deforestazione. 

La stessa società ha inoltre un forte impatto sul clima. Astra ha abbattuto 14 mila ettari di foreste nel 2007 per fare spazio alle piantagioni di palme da olio. Inoltre, secondo i gruppi ambientalisti, l'azienda sarebbe responsabile della compensazione di 27 mila ettari di torbiere ricche di carbonio. Tale compensazione ha rilasciato circa 2 milioni di tonnellate di agenti inquinanti in atmosfera, corrispondente alle emissioni annuali di 830 mila automobili.

La multinazionale Jardine Matheson è intervenuta a favore di Astra per supportare le politiche di sostenibilità della stessa azienda, che ritiene le migliori del settore. Astra infatti avrebbe accolto con favore la nuova Indonesian Palm Oil Pledge, iniziativa nata per migliorare l'impatto ambientale della produzione di olio di palma, e si starebbe impegnando sul nuovo patto con i maggiori soggetti interessati all'argomento. 

Astra rispetterà davvero l'Indonesian Palm Oil Pledge aderendo a nuove pratiche sostenibili e dicendo stop alla deforestazione?

Olioaziende
Fonte Informativa GreenBiz.it


Gito.JPG
Anteprime NEWS Blogging

EFFETTI DI QUELLE SCHIFEZZE CHIAMATE NUTELLA E MERENDINE …

20/10/2015, 15:37

EFFETTI-DI-QUELLE-SCHIFEZZE-CHIAMATE-NUTELLA-E-MERENDINE-…

I SEMI IN MANO A CINQUE MULTINAZIONALI

18/10/2015, 16:58

I-SEMI-IN-MANO-A-CINQUE-MULTINAZIONALI

Il rapporto del gruppo europeo Greens European Free Alliance fornisce il quadro della situazione e lancia un appello alla UE: "Le regole vanno cambiate".

GM-crop opponents expand probe into ties between scientists and industry. Activist group compels records from 40 researchers at US public universities.

15/10/2015, 10:39

GM-crop-opponents-expand-probe-into-ties-between-scientists-and-industry.-Activist-group-compels-records-from-40-researchers-at-US-public-universities.

Coppyraight 2015 AvventuraMarche - Privacy
60021 Camerano (AN) - P.Iva 02377840422
Lascia un commento
Creare un sito web